Politica

Terremoto, sui danni indiretti il centrodestra chiede un consiglio regionale straordinario

“Chiediamo alla presidente Donatella Porzi di convocare una seduta straordinaria dell’Assemblea legislativa per dare una risposta all’emergenza e alla crisi seguita al terremoto”. È quanto dichiarano i consiglieri regionali Raffaele Nevi (Forza Italia), Claudio Ricci e Sergio De Vincenzi (Ricci presidente), Marco Squarta (Fratelli d’Italia), Emanuele Fiorini e Valerio Mancini (Lega Nord) annunciando di aver appena fatto la richiesta “ai sensi dell’articolo 46, comma 2, lettera c del regolamento interno dell’Assemblea legislativa dell’Umbria. Quando viene chiesto da almeno cinque consiglieri regionali – spiegano – la seduta si deve tenere obbligatoriamente entro 15 giorni dalla richiesta”.
“Girando per l’Umbria in questi giorni – continuano i consiglieri di opposizione – si ascolta un vero e proprio grido di dolore, che sembra però non essere raccolto come si deve dalle istituzioni. A seguito del terremoto che ha fatto tanti danni diretti, e che purtroppo continua, l’Umbria è colpita al cuore dagli effetti indiretti che stanno mettendo in ginocchio l’industria e il turismo, e quindi soprattutto il commercio e le attività di servizio collegate. L’emergenza e la crisi sono tali che non c’è più tempo da perdere: l’Assemblea legislativa deve necessariamente far sentire la sua voce nei confronti della Giunta regionale, ma soprattutto nei confronti del Governo Nazionale affinché siano messe in campo, immediatamente, misure straordinarie per evitare il fallimento di una intera filiera economica”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button