Attualità

Terremoto, il cardinale Tagle in visita a Norcia: “Prima ricostruire il tessuto sociale e umano, poi i muri”

NORCIA – Il cardinale Luis Antonio Tagle, arcivescovo metropolita di Manila (Filippine) e presidente di Caritas Internationalis ieri ha visitato Norcia profondamente ferita dal terremoto del 24 agosto e del 26 e 30 ottobre. Accompagnato dall’arcivescovo Renato Boccardo, dal parroco di Norcia don Marco Rufini, dal direttore di Caritas italiana mons. Francesco Soddu, dal direttore della Caritas diocesana di Spoleto-Norcia Giorgio Pallucco e dal parroco di Montefalco don Vito Stramaccia, il Porporato è entrato nella zona rossa della città e si è raccolto in preghiera dinanzi alle macerie della Concattedrale di S. Maria e della Basilica di S. Benedetto.
“A nome di Caritas Internationalis, dei fedeli della Diocesi di Manila e di tutta la Chiesa della Filippine – ha detto Tagle – esprimo vicinanza e solidarietà alla gente di Norcia, della Valnerina e di tutta l’archidiocesi di Spoleto. Ho visto gli edifici che sono crollati, ma soprattutto ho constatato la paura nelle poche persone che ho incontrato, stato d’animo, questo, che mi è stato confermato da mons. Boccardo e dai sacerdoti. E allora come cristiani – ha proseguito Tagle – siamo chiamati come prima cosa a ricostruire le comunità, a ridare fiducia alla gente, ad abbracciare, accarezzare e ascoltare chi ha perso tutto, a reintrodurre nel tessuto sociale la solidarietà, la carità e la tenerezza. Poi, penseremo alla ricostruzione dei muri di pietra”.
In Piazza san Benedetto il cardinale ha incontrato e salutato il sindaco di Norcia Nicola Alemanno e ha ringraziato i vigili del fuoco per il delicato servizio che stanno svolgendo nel mettere in sicurezza gli edifici.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button