Cronaca

Terremoto, i carabinieri fermano a Cascia e Norcia cinque sospetti sciacalli

Proseguono i controlli dei carabinieri contro eventuali sciacalli nelle zone colpite dal terremoto. In particolare i militari dell’Arma, che stanno svolgendo la sorveglianza sotto il coordinamento del Comando Provinciale di Perugia e in collaborazione con le altre Forze di Polizia e da 10 giorni anche con l’esercito, stanno eseguendo una capillare azione di contrasto a probabili malintenzionati che si recano nelle aree distrutte con intenti diversi da quelli di portare soccorso.
Negli ultimi tre giorni sono state identificate 5 persone nei comuni di Cascia e Norcia, tutte gravate da precedenti di polizia che non hanno saputo giustificare la loro presenza in zona. Proprio nella città di Santa Rita, i carabinieri della locale Stazione hanno notato una macchina con a bordo quattro ragazzi, appena trentenni, che si aggiravano nella frazione di Maltignano a bassa velocità e con fare sospetto. Identificati, i quattro hanno riferito di essere della provincia di Roma ma non hanno saputo fornire motivazioni valide sulla loro presenza a Cascia. Immediatamente è stato richiesto ed emesso dalla Questura di Perugia il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune per anni 3.
Un altro episodio è successo la scorsa notte a Norcia, nei pressi della zona interdetta del centro storico, dove un ventinovenne di Marsciano è stato trovato dai carabinieri della locale Tenenza mentre si aggirava, approfittando della scarsa illuminazione, nei pressi delle mura urbiche. I militari hanno trovato il ragazzo – gravato da piccoli precedenti di polizia – che si aggirava con una torcia nei pressi della zona rossa.
Al momento del controllo il ragazzo ha tentato dapprima di darsi alla fuga e una volta raggiunto dai carabinieri, ha tentato di divincolarsi e sottrarsi così alla identificazione. Non avendo fornito alcun ragionevole motivo che ne giustificasse la presenza nel comune nursino, lo stesso è stato denunciato alla procura della repubblica di Spoleto per resistenza a pubblico ufficiale e segnalato all’autorità di pubblica sicurezza per il foglio di via obbligatorio dal Comune di Norcia.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button