AttualitàPolitica

Terremoto, Alemanno: “Abbiamo subìto un cataclisma, ora dobbiamo fare presto. No alla burocrazia”

“Dobbiamo fare presto, dobbiamo dare risposte reali e concrete ai nostri cittadini ma per farlo la burocrazia non deve distruggere ciò che il terremoto non è riuscito a mettere a terra. Fateci fare, è questo che chiediamo”. Lo ha detto Nicola Alemanno, sindaco di Norcia, intervenendo in aula alla Camera all’incontro a cui hanno partecipato oltre 600 sindaci, tra cui quelli colpiti dal sisma del centro Italia.
“Saremo processati da qui a qualche tempo, lo sappiamo – ha aggiunto Alemanno – qualcuno verrà a leggere le nostre carte. Sono pronto a essere processato tra 10, tra 15, tra 20 anni perché spendiamo soldi pubblici ma quello che vogliamo adesso è essere lasciati fare. Adesso”.
“Tutti gli uomini delle istituzioni – ha proseguito Alemanno – lavorano ventre a terra dal 24 agosto. Ma noi il 30 ottobre abbiamo subito un cataclisma, e bisogna fare presto, servono risposte concrete e immediate: è ciò che chiediamo al Parlamento con il cuore in mano. Il primo rischio da evitare è quello della deantropizzazione, e per scongiurarlo bisogna puntare su due pilastri: scuola e lavoro”.
“Con Curcio (l capo della protezione civile, ndr) e Errani (commissario straordinario per la ricostruzione, ndr), abbiamo due persone giuste al posto giusto – ha detto ancora Alemanno – Ora le istituzioni stanno funzionando e questo è un messaggio importante, perché le istituzioni funzionano al di là degli schieramenti politici”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button