Economia

TerniEnergia, Neri ai sindacati: “Disponibile a trovare soluzioni meno impattanti”

TERNI – C’è la disponibilità di TerniEnergia a lavorare per trovare soluzioni meno impattanti sull’occupazione. Lo ha detto lo stesso presidente, Stefano Neri, che questa mattina ha preso parte all’incontro in Confindustria con i sindacati.

Incontro convocato per continuare, insieme Filctem Cgil, Flaei Cisl e Ugl Chimici, l’analisi sulla procedura di licenziamento collettivo (si parla di 66 licenziamenti ndr), aperta il 24 agosto.

“A differenza dello scorso 7 settembre, data del primo incontro nel quale ci siamo confrontati con l’amministratore delegato, Piero Manzoni – dicono i sindacati – oggi l’azienda è stata rappresentata dal presidente, Stefano Neri, il quale ci ha informati sull’esito dell’ultimo C.d.A. che ha portato alla sfiducia e alle dimissioni dell’amministratore delegato”.

Il presidente, vista la nuova situazione societaria, ha manifestato alle organizzazioni sindacali la volontà di rivedere i termini della procedura avviata, offrendo disponibilità a cercare soluzioni meno impattanti. Per questo ha richiesto l’aggiornamento del tavolo per avere il tempo di analizzare l’attuale situazione complessiva.
Le parti, cogliendo positivamente l’impegno del presidente Neri, hanno dato disponibilità a rivedersi il prossimo 25 settembre.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button