Politica

Terni, il sindaco riferisce in consiglio, la minoranza abbandona l’aula

TERNI – E’ stato un consiglio comunale turbolento che è partito subito con la protesta plateale della minoranza che poi ha abbandonato l’aula ed è finito con il sindaco a parlare alla sola maggioranza. Si attendevano le comunicazioni di Di Girolamo sull’inchiesta giudiziaria riguardante gli appalti, che vede indagati gli assessori Bucari e Piacenti d’Ubaldi, un dirigente e due funzionari del Comune. Ma quello che aveva da dire il sindaco è passato – per certi versi – in secondo piano visto il momento di tensione che si è registrato a inizio seduta. Le opposizioni hanno chiesto le dimissioni dei due assessori indagati ma il loro atto di indirizzo non è stato discusso (la maggioranza ha bocciato l’inserimento all’ordine del giorno dell’atto d’indirizzo proposto da Crescimbeni) e loro sono usciti dall’aula.
Nel suo intervento il sindaco ha ribadito i concetti già espressi a caldo, nelle ore successive al blitz in Comune. “Fin dal primo momento – ha detto – siamo stati a piena disposizione della magistratura. Quello che è accaduto è comunque un fatto che ha toccato fortemente la città suscitando preoccupazione e sconcerto”.
Il sindaco ha aggiunto di ritenere doverosa l’indagine della magistratura perché “quando si ha notizia di reati, specie se si tratta di reati che potrebbero essere stati commessi e che per di più riguardano la cosa pubblica, i cittadini hanno pieno diritto di sapere come stanno le cose”.
“Ben vengano le indagini e gli approfondimenti – ha sottolineato il sindaco – perché sono sicuro che faranno emergere la nostra correttezza e quella di tutti i collaboratori. Chiedo solo – ha aggiunto – che tutto proceda celermente. Da parte mia, in questa fase così complessa per l’amministrazione farò in modo che l’attività amministrativa prosegua con la necessaria efficacia”.
Di Girolamo ha affrontato una per una le sette questioni al centro delle indagini. In particolare il sindaco ha rivendicato la correttezza degli atti e dei procedimenti riguardanti l’appalto dei servizi alla Cascata delle Marmore, l’affidamento della gestione del verde pubblico, dei servizi cimiteriali e delle manutenzioni; il passaggio della gestione del call center per le segnalazioni dei cittadini da Usi a Terni Reti, la gestione delle mense scolastiche, l’adeguamento del sistema antincendio del Caos, la gestione del sistema della pubblica illuminazione.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button