Politica

Terni, occhi puntati sul 24 gennaio mentre il Pd chiede il rimpasto di giunta

TERNI – Puntare al 24 gennaio, data in cui è fissato il pronunciamento delle sezioni unite della Corte dei Conti sul piano di riequilibrio finanziario del Comune e poi via al rimpasto di giunta nel segno di un “forte e profondo rinnovamento” dell’esecutivo.

Sono queste in estrema sintesi le indicazioni che sono arrivate ieri dalla riunione del direttivo comunale del Pd

“In coerenza con le indicazioni politiche elaborate ed approvate precedentemente contenenti le imprescindibili priorità programmatiche, la direzione comunale del PD di Terni, alla presenza del segretario regionale Giacomo Leonelli, delle rappresentanze istituzionali quali il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo, il Senatore Gianluca Rossi, il vice-presidente della regione Umbria Fabio Paparelli, del consigliere regionale Eros Brega – si legge nel documento politico uscito dalla direzione – sottolinea l’assoluta ed indifferibile necessità che nella nostra città si apra una fase di rinnovata ed rispettosa intesa con la forze vive della comunità a partire dai lavoratori e sindacati, le imprese e le associazioni datoriali, l’associazionismo e terzo settore, il volontariato cattolico e laico, le istituzioni pubbliche e statali. Questo percorso avrà nella decisione della Corte dei Conti in sezione riunite, il 24 gennaio, il suo punto cardine, e alla luce di ciò il nostro Sindaco Leo Di Girolamo, prenderà come già annunciato, le opportune decisioni”.

“Ove ci fossero condizioni politiche che assicuri il proseguimento della consiliatura – è scritto ancora nel documento – questa sarà segnata da una reale discontinuità con un forte e profondo rinnovamento dell’esecutivo comunale, con una rinnovata e partecipata agenda per le priorità della città, mai però dimentico dell’apporto dato complessivamente dagli amministratori della seconda amministrazione Di Girolamo, che hanno operato in un contesto difficile, per tutte le amministrazioni pubbliche italiane, ma in particolare nella nostra città ed a loro, nessuno escluso, va manifestato il pieno ringraziamento e riconoscimento della, propria, sicura onestà”.

“In riferimento alla imminente scadenza elettorale politica – aggiunge il documento – il PD di Terni assume con convinzione i temi delle persone e famiglie, del territorio, del lavoro, della sicurezza, dell’impegno oltre ogni egoismo, verso l’inclusione sociale, l’ambiente e lo sviluppo”.

“Sono queste le ragioni per cui il territorio di Terni, unico capoluogo di provincia amministrato dal PD in Umbria – conclude il documento – esprimendo una valutazione positiva sulla rappresentanza uscente, non può né deve rinunciare alla propria rappresentanza parlamentare in un profilo che coniughi esperienza ed innovazione, assicurando riconoscimento delle diverse sensibilità del partito e nel rispetto delle determinazioni regionali relative al limite dei mandati con candidature sia sul collegio uninominale che in posizioni utili sulle liste proporzionali ed anzi questa deve essere adeguata e commisurata alla competizione nella nostra regione”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button