Associazioni

Terni, nuova donazione de “I Pagliacci” e guardia di finanza per i bambini di Pediatria

TERNI – Nuova giornata all’insegna della solidarietà quella vissuta ieri presso l’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni. Protagonisti ancora una volta i ragazzi dell’associazione “I Pagliacci”, insieme ai militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Terni, i quali hanno donato del materiale per i bambini del reparto di Pediatria in vista delle festività natalizie.

Accolte dal direttore sanitario del Santa Maria, Alessandra Ascani, le donazioni hanno riguardato giocattoli e un numero consistente di strumenti, tra cui aerosol, tiralatte, seggioloni e scalda biberon.

“Una giornata significativa – ha spiegato il direttore sanitario Ascani – che non solo permette ai bambini e alle loro famiglie di vivere un momento di gioia, ma che rafforza ulteriormente il senso di comunità che caratterizza il nostro territorio, manifestato da tutte le parti sociali, dal volontariato fino alle forze dell’ordine”.  

“Di nuovo una giornata all’insegna della solidarietà – spiega Alessandro Rossi – dell’associazione I Pagliacci – insieme al comando provinciale della Guardia di Finanza: abbiamo donato un momento di normalità e leggerezza, aiutando non solo i bambini ma anche chi da molto tempo si adopera per alleviare le sofferene dei più fragili. E non finisce qui, avanti sempre per aiutare i nostri piccoli amici e chi si prende cura di loro”.

“Un piccolo contributo di solidarietà – ha spiegato il colonnello Livio Petralia – nato dal cuore e dalla volontà di tutte le Fiamme Gialle ternane, in servizio e in congedo, di offrire un concreto sostegno e incoraggiamento in un periodo di crescente allarme sociale e, soprattutto, per voler consentire un momento di gioia e felicità ai bambini in prossimità delle festività natalizie. Un semplice gesto che nasce da un forte senso di appartenenza a questa comunità, manifestando, al contempo, vicinanza e sentimenti di gratitudine alle associazioni di volontariato per la quotidiana e preziosa opera svolta”.

Related Articles

Back to top button