Politica

Terni, M5S scrive a Cantone: “Le inviamo il materiale che il sindaco ha dimenticato”

TERNI – Il Movimento 5 Stelle scrive a Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione. Una lettera, quella dei grillini, che fa seguito all’invio del sindaco del bando sulle mense scolastiche (uno dei filoni al centro dell’inchiesta sugli appalti in Comune ndr.). “Alla stessa lettera – spiegano i consiglieri comunali De Luca, Pococacio, Trenta, Braghiroli e Pasculli – abbiamo avuto molta cura nell’allegare tutto il materiale in merito ai debiti fuori bilancio, le caratteristiche dell’appalto nonché tutta la documentazione in merito alla proroga-rinnovo del 2013. Tutte informazioni che il primo cittadino si era dimenticato di porre a conoscenza dell’autorità”.
“Una piccola dimenticanza da parte del Sindaco – dicono i grillini – che, nella sua nota, non fa alcun riferimento al fatto che, a quanto appreso dagli organi di stampa, lo stesso capitolato di gara inviato all’autorità sarebbe oggetto di indagini da parte della magistratura. Fortunatamente c’è il M5S sempre pronto ad intervenire a supporto delle istituzioni, per fare piena luce e garantire la massima collaborazione e trasparenza. Insomma, anche questa volta, nessuno potrà utilizzare l’autorità per farsi scudo e delegittimare il lavoro della magistratura tantomeno per giustificare l’evidente volontà di trovare una scusa per  l’ennesima proroga di un appalto su cui si addensano nubi oscure”.
I cinque consiglieri annunciano che porteranno in consiglio comunale “una proposta di delibera per richiedere un’azione ispettiva da parte dell’autorità su tutti gli appalti degli ultimi anni, contratti direttamente dall’amministrazione, dalle partecipate e dagli enti collegati, come ad esempio l’Ati4”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button