Politica

Terni, “Il sindaco si dimetta e poi subito al voto”: la richiesta di sette associazioni

TERNI Progetto Terni, Terni Città Futura, Nuovi Percorsi per Terni, Unione Civica per Terni, Comitato civico pro-teatro Verdi Terni, Terni Mia e Terni InAction sono le sette associazioni che chiedono di andare subito al voto.

“Movimenti, Associazioni e Comitati civici cittadini, preoccupati della grave situazione di incertezza organizzativa, operativa, contabile, finanziaria e giuridica in cui si trova il Comune di Terni – scrivono in una nota – ritengono non procastinabili le dimissioni del sindaco Leopoldo Di Girolamo, rendendosi necessario l’intervento di un Commissario in grado di ripristinare a Terni una situazione di legalità e di traghettare la città fino alle prossime elezioni”.

Le sette associazioni “vista la delicata situazione, non ultimo lo scioglimento del consiglio comunale del 21 dicembre per l’assenza dell’assessore al bilancio” (finito e tutt’ora agli arresti domiciliari nell’inchiesta Spada sulle consulenze e sospeso dal Prefetto per effetto della misura cautelare. La delega ora è in mano al sindaco ndr.), ritengono “che l’unica soluzione possibile per ripristinare una normalità operativa siano le immediate dimissioni del sindaco Di Girolamo, non essendoci più le condizioni per gestire la grave crisi del Comune di Terni”.

“Invitiamo pertanto il sindaco Leopoldo Di Girolamo – concludono – a dare le dimissioni nel più breve tempo possibile, nei tempi per dare la possibilità alla città di andare al voto quanto prima, entro il mese di maggio 2018”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button