Cronaca

Terni, evade dai domiciliari e finisce in carcere il re della spaccate

TERNI – Il “re delle spaccate” evade dai domiciliari e torna in carcere. E così l’italiano di 46 anni, M.C., residente a Terni, con un impressionante curriculum criminale e oltre 10 le condanne per reati contro il patrimonio e contro la persona, passando anche per l’associazione a delinquere, è finito ancora una volta nei guai.
Il primo reato risale al 1987, quando era ancora diciassettenne, negli anni si è poi specializzato in furti con sfondamento, reati questi che pregiudicano fortemente la percezione della sicurezza nei cittadini, e che proprio per questo vengono contrastati con impegno e costante attività di controllo dalla Questura ternana.
Ieri sera è stato rintracciato da una pattuglia della volante nel centro cittadino, mentre avrebbe dovuto rimanere in casa, in quanto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari da alcuni mesi. Ha collezionato così la sesta evasione da agosto ed era la terza volta che gli agenti della volante non lo trovavano in casa da ottobre (le ultime due volte è stato denunciato a piede libero). Questa volta è stato arrestato e messo a disposizione del pm Elisabetta Massini.
Nel corso della direttissima il giudice, la dottoressa di Giovannantonio, ha convalidato l’arresto e, in attesa del dibattimento fissato per il prossimo 2 febbario, ha disposto la custodia cautelare in carcere. Intanto si stanno per chiudere le rapide indagini seguite alla spaccata ai danni di una pizzeria di due notti fa: le riprese delle telecamere mostrano chiaramente l’autore della spaccata che ha fruttato circa 150 euro. Al termine della convalida dell’arresto, arriverà anche la denuncia per furto aggravato.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button