Cronaca

Terni, cuccioli di razza nel bagagliaio dell’auto: quattro persone denunciate

TERNI – Quattro persone sono state denunciate della squadra mobile di Terni per maltrattamenti di animali e falsificazione di documenti ma il sospetto è che possano essere coinvolte in un traffico illecito di cuccioli provenienti dall’est Europa. Si tratta di tre donne e un uomo di origini salernitane. Sono stati bloccati dagli uomini della squadra mobile, diretta da Alfredo Luzi, mentre in un’area commerciale di Terni Ovest si aggiravano con due auto. All’alt della polizia avrebbero tentato anche di allontanarsi. Nel bagagliaio gli agenti hanno trovato cuccioli di chihuahua, chow chow, barboncino, shitzu e buolldog (in precarie condizioni igieniche).
“La prassi è sempre la stessa – denuncia il movimento animalista Eital (Ente Italiano Tutela Animali e Legalità onlus) i cui esperti hanno coadiuvato l’attività della polizia – ovvero quella di importare dall’Ungheria e dalla Slovacchia (ma anche Ucraina, Russia e altri Paesi che iniziano ad affacciarsi in questo mercato) cuccioli più piccoli di età rispetto quella consentita dalla legge, accompagnati però da documenti (passaporti europei) che riportano l’età dei cuccioli prevista dalla normativa vigente ovvero di circa 4 mesi. La conseguenza è che i cagnolini sono malati, stanchi, sottoposti a fatiche insopportabili che spesso portano al decesso dopo pochi giorni dall’acquisto”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button