Cronaca

Terni, controllo interforze del territorio: arrestati tre pusher stranieri, espulsioni e denunce

TERNI – E’ di tre arresti per droga il bilancio dell’operazione straordinaria di controllo del territorio in ambito provinciale finalizzata alla prevenzione ed al contrasto dell’immigrazione clandestina e ai reati in materia di stupefacenti, disposta ieri pomeriggio dal questore Carmine Belfiore.
All’attività hanno partecipato pattuglie della polizia, dell’arma dei carabinieri, della guardia di finanza, e della polizia municipale di Terni, Narni, Amelia ed Orvieto e gli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche”.
I servizi interforze hanno riguardato esercizi pubblici e commerciali del centro e della periferia, i luoghi pubblici e di abituale ritrovo di cittadini extracomunitari. Complessivamente sono state controllate 197 persone di cui 19 sono risultate con precedenti di polizia e 114 veicoli.
Venendo agli arresti, il primo è stato quello di un 22enne originario del Gambia con in corso una richiesta di asilo politico che è stato rintracciato da due pattuglie della polizia e della guardia di finanza tra Corso Vecchio e piazza Solferino. Il giovane aveva nello zaino circa 50 grammi di hashish divisa in dosi pronte per lo spaccio.
Poco dopo una pattuglia del reparto prevenzione crimine della polizia e una della polizia municipale di Terni, hanno controllato degli avventori di un bar in Largo delle More dove sono stati identificati un cittadino originario del Marocco di 28 anni e un egiziano di 20 anni, entrambi pregiudicati e nullafacenti.
All’ingresso nel bar degli agenti i due sono entrati di corsa nel bagno gettando nel water alcune palline termosaldate e hanno cercato di disfarsi di altra cocaina, già suddivisa in dosi. In un altro sacchetto è stato trovato dell’hashish. Sottoposti a perquisizione personale sono trovati in possesso anche di circa 1000 euro suddivisi in banconote da 50 e di altro taglio. I due stranieri sono stati arrestati per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.
Personale del Commissariato di Orvieto insieme alla guardia di finanza ha rintracciato nei pressi di un centro commerciale un cittadino macedone di 39 anni e un marocchino di 30 anni entrambi irregolari sul territorio nazionale. I due sono stati denunciati ed accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione ed espulsi dal territorio nazionale.
I carabinieri hanno rintracciato invece un cittadino originario del Marocco di 22 anni irregolare sul territorio nazionale. E’ stato accompagnato all’Ufficio Immigrazione per le pratiche connesse alla sua espulsione dal territorio nazionale.
Sempre nell’ambito dei servizi straordinari interforze disposti dal questore una pattuglia della squadra mobile in un appartamento in Piazza della Pace ha rintracciato un cittadino tunisino di 39 anni irregolare sul territorio nazionale con precedenti per droga e lesioni personali. L’uomo è stato accompagnato in questura ed espulso dal territorio nazionale con ordine del questore.
In seguito ad una segnalazione al 113 di alcuni residenti in zona Piedimonte sono stati rintracciati dalle pattuglie della squadra volante tre cittadini rumeni senza fissa dimora a bordo di un’autovettura con targa straniera. Dal controllo del mezzo su cui viaggiavano sono stati rinvenuti un’ascia, un frullino, una cesoia due tronchesi ed altri arnesi atti allo scasso. I tre rumeni sono stati accompagnati in questura e denunciati. Il questore ha emesso nei loro confronti il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Terni per tre anni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button