Cronaca

Terni, controlli agli autolavaggi: la finanza scopre cinque lavoratori in nero

TERNI – Cinque lavoratori “in nero”, tutti extracomunitari di cui uno clandestino, successivamente espulso, sono stati scoperti dalla guardia di finanza di Terni nel corso di controlli in alcuni autolavaggi della città per verificare eventuale violazioni fiscali e ambientali.

I militari hanno sanzionato anche alcune attività per l’omessa tenuta dei registri di carico e
scarico dei rifiuti prodotti (acque reflue industriali), o per l’assenza della prevista autorizzazione unica ambientale, compresa la valutazione di impatto acustico.

Ai controlli, svolti con il coordinamento della prefettura, hanno partecipato anche gli agenti della polizia municipale e personale dell’Arpa.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button