Attualità

Terni, il comitato denuncia: “Confermato il nuovo inceneritore. E’ scritto nel decreto del Governo”

TERNI – Il Comitato no inceneritore rilancia l’allarme: “Confermato un nuovo inceneritore da 130mila tonnellate per l’Umbria dal decreto Sblocca Italia”. Il comitato cita il decreto del Presidente del Consiglio del 10 agosto e pubblicato oggi sulla Gazzetta Uffciale che recita” … 1. Ai sensi dell’art. 35, comma 1, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito con modificazioni dalla legge 11 novembre 2014, n. 164, il presente decreto ha ad oggetto: a) l’individuazione della capacità attuale di trattamento nazionale degli impianti di incenerimento dei rifiuti urbani e assimilati in esercizio al mese di novembre 2015; b) l’individuazione della capacita’ potenziale di trattamento nazionale, riferita agli impianti di incenerimento dei rifiuti urbani e assimilati autorizzati e non in esercizio al mese di novembre 2015; c) l’individuazione, per macroaree e per regioni, degli impianti di incenerimento con recupero energetico di rifiuti urbani e assimilati da realizzare o da potenziare per coprire il fabbisogno residuo nazionale di trattamento dei medesimi rifiuti”.
Secondo il comitato, malgrado le note inviate dalla Commissione Europea e da vari enti come Regioni e Arpa comprese quelle umbre, “il piano nazionale di nuovi inceneritori non dovrà nemmeno passare la fase di Vas, Valutazione Ambientale Strategica”.
Per il comitato No inceneritori “per Terni questo è un segnale di allarme e dovrà ora la Regione mettere nero su bianco quale prevedono sarà la soluzione”. Comitato che si chiede dove è la versione degli accordi interregionali di cui ha tanto parlato la Presidente Marini e che cosa prevedono questi accordi. “Ma soprattutto – continua il comitato – che è logica è quella di produrre rifiuti da mandare a incenerimento magari in un’altra regione e non lavorare alla rimodulazione degli impianti di trattamento meccanico oggi esistenti con tecnologie che recuperano materia da riciclare dall’indifferenziato? Solo così non si useranno inceneritori e non si riempiranno discariche fino al collasso”. Il comitato no inceneritori ha organizzato per mercoledì prossimo al Centro Sociale Il Rivo un incontro alle 21.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button