CronacaVideo news

Terni, camion perde rotoli d’acciaio sulla rotonda di via Di Vittorio

TERNI – Incidente questa mattina alla rotonda tra via Vittorio, via Gramsci e via Martin Luter King. Un camion, proveniente dall’Ast, ha perso due dei rotoli d’acciaio che trasportava del peso di 7 tonnellate ciascuno.

Fortunatamente in quel momento, nonostante fossero le 8,30 e quindi una delle ore di punta, nessuno è rimasto coinvolto o ferito.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale e i vigili del fuoco che hanno rimosso i due rotoli d’acciaio. L’operazione però ha richiesto una modifica temporanea della circolazione stradale.

Sull’episodio interviene il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle che dopo aver osservato come l’incidente poteva avere conseguenze ben più gravi dice che “nonostante le ripetute denunce fatte alle istituzioni da cittadini, associazioni e dal M5S, nonostante i proclami dagli esponenti delle forze di governo sull’importanza di nuove misure per affrontare i problemi dell’inquinamento e della mobilità si continua a tollerare il fatto che i mezzi pesanti continuino a percorrere le tratte urbane, platealmente inadeguate a sostenere tale traffico. Tutto ciò va a discapito della collettività che deve sobbarcarsi i costi socio sanitari, oltre a quelli delle infrastrutture perennemente danneggiate”.

“Una situazione – dicono i consiglieri comunali pentastellati – che determina un forte aumento del carico d’inquinamento e che ha forti ripercussioni anche sul deterioramento del manto stradale, come testimoniano i crateri disseminati ovunque. Non dimentichiamo inoltre come i mezzi che trasportano decine di tonnellate di materiali che circolano a tutte le ore inclusa quella di punta fra il traffico, hanno ripercussioni notevoli anche sulla viabilità stradale mettendo ulteriormente a rischio la sicurezza dei cittadini”.

“Nonostante gli annunci roboanti riguardo la famosa bretella che eviterebbe ai camion dell’Ast di passare in città – continua il gruppo consiliare – Terni continua ad essere zona franca per i camion senza che nessuno controlli. È necessario e urgente completare la piastra logistica e le altre infrastrutture in progetto da anni, approvare un innovativo piano del traffico pesante, allontanando questi enormi flussi di mezzi pesanti ed i loro carichi dalla città, così come richiesto da tempo dal M5S”.

“Oltre ai danni e ai disagi subiti quotidianamente dalla comunità il rischio – concludono in consiglieri del M5S – è quello che incidenti come quello di oggi abbiano esiti ben peggiori. Evitiamo di agire, come sempre accade, quando il danno è stato fatto. Quello di oggi è stato un campanello d’allarme che non può essere trascurato assolutamente. Stamani la sorte ha evitato una disgrazia, fin da ora sia la politica a fare la sua parte”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button