Attualità

Terni, arriva la statua pellegrina della Madonna di Fatima

TERNI – Arriva a Terni la statua pellegrina della Madonna di Fatima. In occasione del primo centenario delle apparizioni della Madonna a Fatima (1917- 2017) e delle celebrazioni in onore del venerabile Giunio Tinarelli per il 61esimo anniversario della morte, avvenuta il 14 gennaio 1956, giungerà in diocesi la statua che sosterà dal 12 al 15 gennaio a Terni, in un pellegrinaggio mariano attraverso monasteri, carcere, luoghi di cura e ricovero, per concludersi in Cattedrale a Terni domenica 15 gennaio alle 6 con la solenne celebrazione presieduta da mons. Giuseppe Piemontese vescovo di Terni-Narni-Amelia.
Un avvenimento, promosso dalla Diocesi, dall’Unitalsi sottosezione di Terni, dal centro Volontari della Sofferenza e dall’ufficio per la pastorale della Salute, che rinnova la devozione alla Madonna che ha avuto un ruolo privilegiato nella spiritualità di Giunio Tinarelli, il quale trovava il suo paradiso nell’andare pellegrino nei santuari mariani.
Una missione mariana caratterizzata cinque giorni di preghiera e di riflessione alla luce dell’esperienza di vita di Tinarelli, giovane operaio delle acciaierie ternane che, seppur segnato da enormi sofferenza fisiche, ha dedicato la sua breve vita all’apostolato con le persone ammalate, ridando, inoltre, vita, nel 1948, alla sottosezione Unitalsi di Terni.
Il pellegrinaggio avrà inizio giovedì 12 gennaio con l’arrivo a Terni dell’effige della Madonna di Fatima che sarà alle 10.30 in carcere e alle 15 al Monastero delle Carmelitane di Macchia di Bussone.
Venerdì 13 gennaio alle 10 la visita centro geriatrico di Collerolletta e nel pomeriggio l’arrivo in Cattedrale dove sarà possibile venerare la Madonna per l’intera giornata, preghiera che si concluderà alle 20.45 con la catechesi del cardinale Gualtiero Bassetti arcivescovo di Perugia – Città della Pieve e con il concerto della pianista Cristiana Pegoraro.
Sabato 14 gennaio la statua della Madonna di Fatima sarà in ospedale a Terni per la preghiera con malati e personale sanitario. Nel pomeriggio il rientro in Cattedrale per la celebrazione comunitaria della penitenza, la recita del Rosario meditato da gruppi e associazioni Mariane. Alle 17.30 la Santa messa nell’anniversario della morte del venerabile Giunto Tinarelli.
Domenica 15 gennaio alle 10 ci sarà la commemorazione Giunio Tinarelli presso il Museo diocesano con la partecipazione del Centro Volontari della Sofferenza, alle 16 la solenne concelebrazione presieduta da mons. Giuseppe Piemontese. Alle 20 la partenza della statua della Madonna per la Chiesa Parrocchiale di Giove.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button