Libri - Poesia

Terni, al Cenacolo San Marco incontro dell’Istess sul cantico delle creature

TERNI – Un ascolto guidato nelle musiche composte nel Novecento e ispirate a Francesco d’Assisi e al Cantico delle Creature. E’ quello che propone l’Istesso per domani venerdì 30 dicembre alle 17.45 al Museo Diocesano di Terni.
Protagonista dell’incontro, organizzato in collaborazione con il Museo Diocesano e capitolare e sostenuto dalla Fondazione Carit nell’ambito del Progetto di formazione permanente 2016, sarà la musicologa Paola Maurizi, autrice del volume S. Francesco e S. Chiara d’Assisi nel Novecento musicale italiano e nell’opera di Lino Liviabella.
“Sia la vicenda umana e spirituale di san Francesco che il Cantico delle Creature hanno avuto innumerevoli intonazioni nel corso dei secoli, nei vari paesi e nei diversi generi musicali -spiega Maurizi – L’unico modo per affrontare questa immensa produzione mi è sembrato quello di delimitare il periodo e l’area geografica oltre la tipologia musicale. Ma pur circoscrivendo la ricerca alla musica colta, al Novecento e ai compositori italiani quanto è emerso è solo la punta di un iceberg poiché non sono state ancora effettuate tutte le ricognizioni dei fondi musicali delle biblioteche francescane e poiché sono innumerevoli i lavori che giacciono inediti negli archivi privati”. “Ho peraltro avviato le indagini sulle Laudi – continua Maurizi – sulla vasta produzione liturgica in onore di S. Francesco, nonché sulle musiche composte in onore di santa Chiara, nel corso del Novecento sempre più consapevoli della straordinaria individualità della santa”
Paola Maurizi, docente titolare di “Storia ed Estetica della Musica” presso il Conservatorio di Perugia, è diplomata in Pianoforte e laureata in Lettere, con Fedele D’Amico, all’Università “La Sapienza” di Roma nel 1981. Ha conseguito il Diploma di Perfezionamento in Musicologia all’Università di Bologna nel 1985. È autrice di numerose pubblicazioni, tra volumi monografici e articoli raccolti in riviste specializzate. Suo privilegiato settore di indagine è da sempre il Novecento, storico e contemporaneo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button