CronacaFatti del giorno

Svaligiano un’abitazione di Narni, vengono presi sull’A1

NARNI – Nella serata di ieri, i carabinieri della Stazione di Narni Scalo, in collaborazione con il
personale della polizia stradale di Arezzo, hanno individuato gli autori di un furto in abitazione
avvenuto nella mattinata in Narni in Via Tiberina.
Ai militari dell’Arma era giunta nella stessa mattinata la segnalazione di un cittadino narnese
riguardante alcuni uomini che, a bordo di una vettura di grossa cilindrata di colore grigio scuro,
chiedevano se in zona ci fossero delle case in vendita e poi si allontanavano. La stessa auto, di cui il
cittadino forniva ai militari la targa, era poi stata notata nei pressi dell’abitazione svaligiata.


Da un primo controllo effettuato dai Carabinieri sulla targa del veicolo emergeva che lo stesso era
stato noleggiato presso una società con sede nel nord Italia e che, a bordo, era installato un
dispositivo gps. Grazie a questo particolare, i carabinieri di Narni hanno diramato a tutte le pattuglie
delle forze dell’ordine sul tragitto del mezzo i dati in proprio possesso e, grazie a questo, è stato possibile
rintracciare il veicolo che è stato prontamente intercettato e fermato dal personale della polizia
stradale di Arezzo all’altezza del casello autostradale di Valdichiana. Il mezzo è stato subito dopo
scortato presso i loro uffici; a bordo del mezzo vi erano 5 giovani uomini, tutti residenti a Roma,
alcuni di fatto in un campo rom, gravati da numerosi precedenti specifici. In seguito a perquisizione
personale e veicolare sono stati rinvenuti arnesi da scasso e, in particolare, alcuni monili in oro poi
riconosciuti dalla vittima narnese del furto in abitazione tramite individuazione fotografica presso la
stazione Carabinieri di Narni Scalo, dove nel frattempo la donna si era recata per formalizzare la
relativa denuncia.


I cinque sono stati denunciati, per competenza territoriale, dalla polizia stradale di
Arezzo alla procura della Repubblica presso il tribunale ordinario di Arezzo per furto in
abitazione aggravato in concorso e per il possesso ingiustificato di
chiavi alterate o grimaldelli.

Related Articles

Back to top button