CronacaFatti del giorno

Sequestra e tenta di violentare la ex, arrestato lungo l’A1

ORVIETO – Con la scusa di volerle consegnare il regalo di Natale ha convinto la sua ex a salire a bordo della sua auto e l’ha sequestrata, poi ha tentato di violentarla lungo il viaggio, prima di venire bloccato dalla polizia stradale lungo l’A1, nei pressi di Orvieto.

L’uomo – un ventisettenne di origini venete – è stato arrestato per sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni.

Il sequestro della ragazza era avvenuto nella mattinata di martedì a Roma e a segnalarlo alle forze dell’ordine è stato un amico della giovane il quale ha riferito che l’auto si era diretta in autostrada verso nord.
Attivati i servizi di controllo sul tratto autostradale, la polstrada di Orvieto è riuscita a fermare il veicolo segnalato, con a bordo i due. Agli agenti non è sfuggito lo sguardo di evidente sollievo della giovane che appena scesa dal veicolo unito ad un tremore di tutto il corpo dovuto verosimilmente al terrore che stava vivendo.
 

Condotta negli uffici della stradale, la donna vittima ha sporto denuncia spiegando di avere avuto, in passato, una relazione con l’uomo, poi interrotta. Lui, è emerso dagli accertamenti, aveva cercato più volte di convincerla a tornare insieme. Fino alla mattinata di martedì, quando la giovane, mentre stava portando a passeggio il cane di un suo amico, è stata convinta dall’ex a salire a bordo della sua auto.

Dopo avere cercato di convincerla a ricominciare la loro storia, vista la fermezza della giovane sulla decisione già presa, il ventisettenne ha imboccato l’autostrada in direzione nord, non consentendole più di scendere dal veicolo. Durante il viaggio, la ragazza è comunque riuscita ad inviare una chiamata all’amico che ha allertato le forze dell’ordine.

Intanto il giovane, oramai fuori di sé, si è fermato in una piazzola lungo l’autostrada tentando di approcciare la ragazza, che si è opposta riuscendo nell’intento di farlo desistere. A quel punto l’ex l’ha malmenata e ha ripreso il viaggio, per poi essere fermato dalla polizia.
   

Related Articles

Back to top button