Attualità

Sequenza di scosse, torna la pausa del terremoto in Umbria. Evacuati scuole e uffici

La terra è tornata a tremare con più intensità nel centro Italia e ha riportato la paura in Umbria. Diverse scosse di terremoto si sono succedute nell’arco della giornata a partire dalla prima delle 10.26 avvertita distintamente in tutta la regione. una scossa di magnitudo 5.1 con epicentro tra Amatrice e Campotosto, in provincia de L’Aquila a una profondità di 9 chilometri. Pochi minuti più tardi, alle 11.15 e di nuovo alle 11.26 altre scosse di magnitudo 5.5 e 5.3. L’epicentro sempre tra la provincia di Rieti e L’Aquila. E poi di nuovo alle 14,33, un’altra scossa di 5,1 magnitudo con epicentro Pizzoli e Capitignano, in provincia de L’Aquila.
In Umbria è tornata quindi la paura, non solo nelle zone della Valnerina già durante provate dal terremoto e ora anche dalle abbondanti nevicate, ma in tutta la regione. A Perugia come a Terni, Foligno, Orvieto, Narni e Amelia e in tutti i comuni dove le scuole non erano chiuse questa mattina per la neve, è scattata l’evacuazione in seguito alle scosse. Evacuati anche gli uffici pubblici e i tribunali di Perugia e Terni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button