AttualitàFatti del giorno

Provincia di Terni: nessuna criticità nelle scuole di sua competenza

Sono 21 gli edifici scolastici della Provincia di Terni che tornano ad ospitare gli studenti delle scuole superiori di tutto il territorio provinciale. Tra le novità principali c’è quella relativa al ritorno in presenza dopo due anni di emergenza dovuta alla pandemia che avevano costretto ad attivare diverse misure tra cui la didattica a distanza. Il quadro generale delle scuole superiori è molto soddisfacente, non si registrano criticità particolari, grazie all’impegno e agli investimenti della Provincia in vista delle riaperture.

Sotto questo profilo l’amministrazione ha infatti impiegato risorse per oltre 3 milioni e 200mila euro in particolare su alcuni istituti scolastici. Al liceo Donatelli di Terni sono in via di ultimazione i lavori per l’adeguamento alle normative anti sismiche e per l’ottimizzazione degli spazi oltre al miglioramento dei servizi igienici. L’importo complessivo del progetto supera il milione e 800mila euro.

Altri 770mila euro sono stati investiti sull’Ipsia, in questo caso per la sicurezza antincendio, mentre al Metelli, che attualmente è chiuso con lo spostamento degli studenti in altra sede, proseguono i lavori da 500mila euro per l’adeguamento alle normative antincendio e per la rifunzionalizzazione degli spazi a fini didattici. Al liceo classico sono infine giunti al termine gli interventi da circa 130mila euro riguardanti il rifacimento della facciata e l’impermeabilizzazione delle coperture. Su Orvieto poi la Provincia ha eseguito lavori per circa 60mila euro relativi al miglioramento degli spazi al liceo classico, artistico e professionale dove si è registrato un aumento del numero degli studenti. In tutti gli altri edifici è stata mantenuta alta l’attenzione intervenendo con piccoli lavori di miglioramento e adeguamento, laddove necessario, così da poter presentare strutture efficienti e pronte per l’inizio del nuovo anno scolastico.

La presidente della Provincia, dopo gli auguri di ieri, sottolinea l’impegno costante dell’ente nel mantenere e migliorare lo stato delle scuole superiori con l’obiettivo di offrire un servizio sempre migliore, sicuro e con un elevato standard di qualità. A tale proposito ricorda che sono a disposizione anche 8 milioni di fondi Pnrr che verranno utilizzati a breve per progettare nuovi interventi di miglioramento e che è già uscito il bando provinciale per i concorsi di progettazione. Fra questi la presidente, relativamente al settore scolastico, sottolinea l’ex fonderia della scuola Allievi-San Gallo di Terni, con l’obiettivo di recuperarla a fini didattici, il polo sportivo-scolastico di Ciconia di Orvieto e l’ex Globus Tenda a Terni che dovrà avere finalità scolastico-culturali.

Related Articles

Back to top button