Cronaca

Perugia, uccise la moglie: 30 anni a Francesco Rosi

PERUGIA – Uccise la moglie Raffaela Presta a colpi di fucile il 25 novembre 2015, oggi Francesco Rosi è stato condannato a 30 anni di reclusione.

La sentenza è stata emessa dal gup di Perugia, Alberto Avenoso. Il pubblico ministero, Valentina Manuali, aveva chiesto l’ergastolo con l’aggravante della crudeltà e della premeditazione. Francesco Rosi, dopo aver ucciso la moglie aveva chiamato i carabinieri e si era costituito. Un matrimonio durato 20 anni, macchiato da litigi e violenze venute a galla solo dopo il delitto. Presenti oggi in aula, il fratello e la sorella gemella della vittima, oltre alle associazioni che si sono costituite parti civili, tra le quali Liberamente Donna.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button