Cronaca

Perugia, “signore” della droga a Fontivegge finisce in carcere

PERUGIA – Uno dei “signori” dello spaccio a Fontivegge finisce in carcere. L’uomo, un nigeriano, considerato uno dei principali spacciatori, è stato arrestato dai carabinieri. Dopo un processo che lo ha visto imputato per il reato di traffico di sostanze stupefacenti risalente al 2014, l’autorità giudiziaria lo ha condannato a 5 anni di reclusione in carcere e alla multa di 20.000 euro. Dopo i tre gradi di giudizio, per ultimo la sentenza della suprema Corte di Cassazione, l’uomo, un 30enne nigeriano domiciliato in via del Macello, è stato tratto in arresto dai militari della stazione carabinieri di Perugia, dal momento che la pena da scontare è divenuta definitiva. Infatti l’uomo dovrà rimanere ristretto per i prossimi 3 anni nel carcere di Capanne dopo aver scontato per più di un anno agli arresti domiciliari.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button