Cronaca

Perugia, furti in ospedale: sospesa una operatrice socio-sanitaria

PERUGIA – E’ ritenuta responsabile di quattro furti compiuti durante il suo lavoro all’interno dell’ospedale di Perugia. Per questo una perugina di 45 anni, operatrice socio-sanitaria, è stata sospesa dal servizio. La donna è stata individuata in seguito alle indagini del Posto fisso di polizia, su una serie di furti avvenuti nello stesso ospedale.
L’operatrice era in servizio nella sala operatoria del reparto di Ortopedia, quando ad una dipendente che si stava cambiando sono stati sottratti 150 euro dalla borsa lasciata incustodita. La sua presenza è stata registrata anche nella sezione di Trapianto di midollo osseo, dove aveva chiesto di accedere al bagno dei dipendenti e da dove, poco dopo, è stato registrato il furto da un portafoglio di 80 euro.
Idem nel reparto di Geri, doveatria si è scoperto il furto di 20 euro in danno di una badante proprio poco dopo che la 45enne si era introdotta nella stanza avendo avuto cura di chiedere agli occupanti uscire per poter assolvere ai propri compiti di pulizia. Sempre nel reparto di geriatria, anche un’infermiera è stata vittima del furto di 50 euro custoditi nel portafoglio, sempre in circostanze che vedevano presente l”operatrice socio-sanitaria.
Il giudice per le indagini preliminari, su richiesta del pm, ha disposto nei confronti della donna la sospensione dall’esercizio di pubblico servizio.
Il provvedimento è stato eseguito nei giorni scorsi dai poliziotti del posto fisso di polizia dell’ospedale, che hanno notificato alla 45enne l’ordinanza con la quale viene
allontanata momentaneamente dal suo incarico.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button