Politica

Pd in lutto per la scomparsa di Sergio Barbaccia

“Tutto il PD di Terni è in lutto per la scomparsa dell’amico e compagno Sergio Barbaccia. Sergio non c’è più. Ci lascia un uomo buono, con un senso di appartenenza profondo e solidissimo. Sergio è stato un esempio di come si vive e si sta all’interno di un’organizzazione politica. Non ha mai smesso di guardare avanti senza illudersi, con una capacità rara e rapidissima di prendere spunto dal passato, di cui custodiva aneddoti, ricordi e racconti”.

Così il coordinamento politico, unione comunale e federazione provinciale del Pd di Terni che sottolineano come: “Sergio è stato sempre presente; è stato un attivista sanguigno e intelligente, pronto, capace, disponibile. Aveva una dote unica: sapeva lottare. Lo ha dimostrato nella lunga militanza nel Pci, poi nel Pds, nei Ds e nel Pd. Stando sempre a fianco di chi assumeva responsabilità con impegno, dedizione e volontà indefessa. A molti poteva sembrava una persona irascibile, è vero il contrario.

Sergio era dolcissimo e generoso – proseguono in una nota – Sapeva far convivere il senso della critica e del contraddittorio con la voglia di stare insieme, di essere uniti, di fare squadra. Già essere uniti, per lui era indispensabile. Ci ha insegnato a discutere, persino con qualche accenno furioso, ma spingendoci, sempre, a trovare una sintesi. Sergio si è impegnato nel sociale, nel partito e per il partito senza mai mai affermare essere stanco, neanche quando la malattia lo aveva aggredito e alla quale solo oggi si è arreso.

Di lui conserviamo tanti meravigliosi ricordi. Le Feste de L’Unità, l’amore profondo per la Ternana, le grandi manifestazioni, i concerti. Sergio amava i giovani, li incoraggiava, con il suo sorriso contagioso. Aveva voglia di fare, soffriva la noia e credeva che fare politica fosse un modo non banale di stare al mondo. Aveva dei valori sanissimi e sapeva trasmetterli. Non conosceva l’invidia, trascurava ogni inutile ambizione, sapeva lavorare per il prossimo. Credeva nella solidarietà e nella condivisione partecipava a tutto, per tutto.

Il Partito Democratico di Terni adesso ha un vuoto enorme e per colmarlo dovremo impegnarci moltissimo, per non disperdere il suo patrimonio umano e morale. A Rita e Tommaso il nostro abbraccio più forte”:

Sulla scomparsa di Sergio Barbaccia intervengono anche il commissario del Pd Umbria Enrico Rossi e il capogruppo in consiglio regionale Tommaso Bori: “E’ un giorno triste, questo, per il Partito Democratico dell’Umbria. Con Sergio Barbaccia perdiamo un pezzo importante della nostra storia e un esempio di militanza appassionata. Se ne va un politico di grandi ispirazioni, solidi principi e ideali forti, un uomo buono e di acuta intelligenza, il cui contributo ha sempre rappresentato per noi una ricchezza. La vivacità del suo impegno e la sua generosità, che è la generosità di chi ha a cuore le sorti della comunità, di chi lotta per il bene comune nel nome della solidarietà, ci mancheranno. Ci stringiamo intorno alla sua famiglia, cui vanno le nostre più sentite condoglianze, e intorno ai compagni e agli amici del Partito Democratico di Terni”.

Per il tesoriere nazionale Pd, Walter Verini: “La scomparsa di Sergio Barbaccia  rende tristi tutti coloro – sono tanti – che l’hanno conosciuto e apprezzato. Io sono tra questi. E ne ricordo la grande passione politica, il suo attaccamento ai valori e agli ideali di libertà e giustizia, la speranza di cambiare in meglio la società. Sergio è stato un militante e un dirigente del PCI, del PDS e dei DS, e quindi del PD, che ha sempre messo umanità in tutti i ruoli politici e istituzionali che ha ricoperto. Ho avuto anch’io tante occasioni di collaborare con lui e lo ricorderò con affetto, abbracciando i suoi familiari e il partito ternano”.

Related Articles

Back to top button