AttualitàFatti del giorno

Nero Norcia: al via la 58esima edizione della mostra mercato nazionale del tartufo

NORCIA – La città di san Benedetto ha inaugurato la 58esima edizione di Nero Norcia, venerdì 25 febbraio. La mostra mercato nazionale del tartufo nero pregiato e dei prodotti tipici, che ha rischiato di veder sfumare l’edizione 2022, vince la scommessa dunque e a guadagnarci sono tutti, la comunità che riacquista un momento di socialità, gli espositori che mettono in vetrina prodotti gastronomici di eccellenza e produzioni di nicchia, i commercianti del paese e i turisti che hanno la possibilità di curiosare tra gli stand, circa 50, dell’evento più identificativo, e per questo più sentito, di Norcia.

All’inaugurazione, in piazza san Benedetto, erano presenti il sottosegretario all’Agricoltura Francesco Battistoni, il commissario straordinario alla Ricostruzione Giovanni Legnini e, per la Regione Umbria, la presidente Donatella Tesei e l’assessore alle politiche agricole e agroalimentari Roberto Morroni, oltre al sindaco di Norcia Nicola Alemanno, al presidente del Consiglio comunale Pietro Luigi Altavilla e altre autorità provinciali e locali.

“Una giornata davvero unica – ha dichiarato Alemanno – perché si sono concatenate una serie di circostanze fortunate che lasciano sperare per il prossimo futuro. Inauguriamo la 58esima edizione della mostra mercato, dopo che, nel 2020, la manifestazione era stata sospesa per l’emissione del primo Dpcm che imponeva il lockdown. Abbiamo anche acceso la Fiaccola di san Benedetto ‘Pro Pace et Europa Una’ all’interno della Basilica di san Benedetto alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha passato con noi una giornata in cui ha incontrato la comunità e ha voluto toccare con mano la partenza della ricostruzione. Il fatto che il presidente della Repubblica abbia lanciato un messaggio di pace, fiducia, speranza, una richiesta accorata per far sì che la nostra Europa possa tornare a vivere serenamente in ogni luogo, credo che possa toccare in qualche modo le coscienze”.

“È una giornata straordinaria – ha aggiunto Tesei – con la visita del presidente della Repubblica, importante per questo luogo e per la nostra regione, in un momento molto particolare. Da Norcia, stamattina, è passato un messaggio rivolto veramente a tutta l’Europa. La giornata è proseguita con l’inaugurazione della mostra mercato di prodotti di eccellenza di questo territorio, come il tartufo nero, e quindi direi che siamo veramente alla ribalta, è un segnale di grande ripartenza. Abbiamo le carte in regola per poter dire a chi vorrà venirci a visitare che l’Umbria è una regione sicura, la nostra zona bianca, che non abbiamo mai perso, è sicuramente un bollino di attrattività e poi quando ci sono questi prodotti straordinari del territorio credo che ci siano tutte le condizioni per passare veramente qualche giorno tra il bello e il buono che caratterizza la nostra regione”.

“Questa coincidenza così felice di oggi – ha commentato Legnini –, della visita del presidente della Repubblica, di un punto sullo stato della ricostruzione, dell’apertura di questi due cantieri così importanti della Basilica di san Benedetto e del municipio, insieme alla mostra mercato costituiscono un modo per raccontare le aspirazioni e le grandi potenzialità di questo territorio. Ricostruzione fisica ed economica devono stare insieme, su questa linea ci stiamo muovendo”.

“L’Italia è questa – ha concluso il sottosegretario Battistoni –. Abbiamo dei gioielli, che dobbiamo valorizzare. I nostri prodotti agroalimentari sono di fondamentale importanza, li dobbiamo promuovere e soprattutto difendere, anche dagli attacchi che arrivano da chi vorrebbe copiarci. Quindi viva Norcia, viva il tartufo nero”.

La manifestazione continuerà sabato 26 e domenica 27 febbraio. Tra prosciutto Igp e norcinerie, prodotti caseari, lenticchie Igp di Castelluccio e prodotti di apicultura, protagonista assoluto resta il tartufo nero pregiato, da acquistare direttamente dagli espositori o assaporare nei ristoranti della città, scegliendo i menù appositamente creati per l’occasione al costo di 60 euro.

Tornando al programma, sabato 26 inizia con un momento di approfondimento alle 10.30 in piazza San Benedetto, nel convegno ‘Distretti del cibo: nuove forme di aggregazione per lo sviluppo del territorio’ a cura del Gal Valle Umbra e Sibillini e Regione Umbria. Sono previsti, poi, eventi collaterali di intrattenimento. Il pomeriggio, alle 15.30, ci sarà l’esibizione dei Cortei storici delle Città di Norcia, Subiaco e Cassino, alla presenza delle rispettive delegazioni. Domenica 27 si aprirà con l’Assemblea nazionale delle Città del tartufo, di cui Norcia è socio fondatore, a cui parteciperanno gran parte degli associati e durante la quale sarà sancito l’ingresso di altri sei nuovi. Il pomeriggio trascorrerà in compagnia della ‘banda più pazza del mondo’, ‘La Racchia’, che a partire dalle 15.30 si esibirà per le vie del paese.

Sul fronte viabilità, si segnala la riapertura della galleria di Forca di Cerro (da e per Spoleto) e il traforo di Forca Canapine ‘San Benedetto’ (da e per la Salaria, direzione Marche/Lazio) per l’intero weekend.

Related Articles

Back to top button