Attualità

Narni patrimonio dell’Unesco? Una commissione di studio per la candidatura

NARNI – La Narni romana con il Ponte d’Augusto, Ponte Cardona e l’acquedotto della Formina, quella medioevale con la Corsa all’Anello, la Rocca Albornoz e i grandi edifici del centro storico, il teatro cinquecentesco di Palazzo del Podestà e le bellezze naturalistiche ed ambientali, tra cui le Gole del Nera, sono fra le attrattive che comporranno il progetto per presentare all’Unesco la candidatura della città e del suo territorio a patrimonio mondiale dell’umanità. Lo rende noto il sindaco Francesco de Rebotti che ha tenuto un incontro in sala del Consiglio con il Lions Club Narni durante il quale il presidente Carlo Capotosti ha illustrato al sindaco la proposta.
“L’iniziativa del Lions è molto interessante – commenta de Rebotti – Narni ha molti siti e monumenti di grande fascino e storia ed ha un notevole patrimonio storico, artistico, culturale e ambientale”. “Ho fiducia nel positivo accoglimento da parte dell’Unesco – dichiara Capotosti – e a tale proposito ho proposto al sindaco la costituzione di una commissione”.
Il gruppo di studio sarà formato da rappresentanti dei Lions e da esperti e tecnici del Comune. Capotosti ha reso noti i nomi che i Lions stessi metteranno a disposizione e che sono Roberto Stopponi, Eleonora Leonardi, Luca Antonini, Manlio Orlandi, Alfredo Lattanzi, Mauro Andretta, Federico Montesi, Pietro Fortunati e Alberto Cari. Il Comune, ha detto il sindaco, li individuerà quanto prima, “per cominciare a lavorare in tempi rapidi”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button