CronacaFatti del giorno

Muore operaio della Umbria Acque, schiacciato dal crollo di una parete

PERUGIA – Un operaio di 57 anni è morto oggi pomeriggio in un incidente sul lavoro che si è verificato presso la società Umbria Acqua. L’uomo è rimasto schiacciato dal crollo di una parete mentre era alla guida di un camion.

Il mezzo trasportava un escavatore che, per cause in corso d’accertamento, urtando la parete dello stabile ne la provocato il distaccamento

Immediato l’intervento dei carabinieri della Stazione di Ponte san Giovanni, del 118 e dell’Asl.

Indaga la Procura della Repubblica di Perugia che nei prossimi giorni fornirà ulteriori notizie.

Il cordoglio di Uil e Uiltec

Uil e Uiltec Umbria esprimono il più profondo cordoglio per la morte di Fausto Vinti, il lavoratore che ieri ha perso la vita tragicamente nell’incidente presso l’azienda Umbra Acque. L’ennesimo incidente sul lavoro in Umbria, che, nonostante l’impegno e le iniziative messe in campo dal sindacato, sul fronte della sicurezza, fa capire quanto vada ancora innalzata la soglia della prevenzione e della formazione. “Ci asteniamo momentaneamente da ogni valutazione e considerazione in merito alla dinamica dell’incidente in attesa di conoscere gli esiti delle indagini in corso e di avere un incontro con l’azienda – dice il segretario generale Uiltec Umbria, Doriana Gramaccioni – È pero evidente che, alla luce degli infortuni che si sono verificati in Umbria dall’inizio dell’anno ad oggi, occorre aprire una riflessione a tutto campo su che cosa ancora non funzioni. Da mesi siamo impegnati come Uiltec nella campagna “Zero Morti sul lavoro” ma è evidente che la strada da percorrere come sindacato, aziende e istituzioni è lunga e tortuosa e occorrerà intervenire con misure ancora più forti rispetto a quanto già messo in campo”.
Maurizio Molinari e Doriana Gramaccioni, in qualità di segretari generali Uil e Uiltec Umbria, esprimono la vicinanza e le più sentite condoglianze alla famiglia di Fausto Vinti.

Related Articles

Back to top button