CronacaFatti del giorno

Madre e figlio vivono in auto sull’A1. La polizia stradale li aiuta con generi alimentari e colletta

FABRO – Credevano di trovarsi di fronte a un’auto sospetta, invece hanno scoperto una famiglia in grave difficoltà, gli agenti della polizia stradale di Orvieto intervenuti, dopo una segnalazione, nell’area di servizio Fabro est, lungo l’A1. A bordo della vettura, una Fiat Panda, notata da giorni in sosta, c’erano infatti una donna e un giovane, poi risultati madre e figlio, da circa una settimana fermi in quel posto non avendo più un posto dove dormire e lavarsi.

La signora ha infatti riferito ai poliziotti che, a causa di una situazione familiare piuttosto complessa, aveva perso il suo lavoro e poi anche la casa dove abitava con il figlio. Entrambi si erano quindi adattati all’interno della loro auto, unico bene e riparo rimasto, usufruendo dei servizi igienici dell’area di servizio.

La donna ha aggiunto di aver deciso di fermarsi a Fabro non casualmente, ma perché da piccola suo padre la portava a Città della Pieve, cittadina nelle vicinanze, e quindi quei luoghi e quei ricordi le davano un po’ di sostegno e conforto per sopportare la sofferenza provocata dal disagio vissuto insieme al figlio.
I poliziotti della stradale, colpiti dalla dolorosa e difficile situazione, hanno quindi deciso di acquistare vari generi alimentari per madre e figlio, donati loro insieme ad un piccolo aiuto economico.
   

Related Articles

Back to top button