Politica

Inchiesta rifiuti, M5S e FI: “Se ne discuta in consiglio regionale”

All’inizio della seduta di oggi pomeriggio del consiglio regionale, i capigruppo di Cinquestelle (Andrea Liberati) e Forza Italia (Raffaele Nevi) hanno ribadito in aula la loro sollecitazione, in particolare alla presidente della giunta (oggi assente), a riferire all’assemblea sui recenti sviluppi giudiziari dell”inchiesta che riguarda lo
smaltimento dei rifiuti in Umbria. La presidente del consiglio, Donatella Porzi, ha assicurato che sui temi da mettere all’ordine del giorno delle prossime sedute dell’assemblea verranno concordati tra ufficio di presidenza e capigruppo consiliari.
Nello specifico il Movimento 5 Stelle (i consiglieri Carbonari e Liberati) chiede all’esecutivo regionale “di rendere immediatamente edotta l’Aula in merito alle iniziative che la Regione abbia già intrapreso al fine di tutelare ambiente, salute, vita umana e finanze pubbliche, conformemente alle informazioni assunte dall’autorità giudiziaria”. Oltre a ciò, i due esponenti pentastellati chiedono alla Giunta “se non creda opportuno e necessario: redigere un nuovo Piano rifiuti improntato all’economia circolare e all’impiantistica innovativa, per il massimo recupero dei rifiuti e senza ricorso a incenerimento e discariche, convocando senza indugi un tavolo istituzionale permanente con la sistematica presenza di associazioni, osservatori e comitati ecologisti, soggetti finora esclusi dalla partecipazione, con funesti esiti; di revocare le deleghe all’assessore regionale all’Ambiente; di procedere pure all’immediata rotazione dei dirigenti regionali, da tempo preposti al ramo”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button