Attualità

Incendio al Palazzo Vignola, 40 anni dopo: una lettura ingegneristica della tragedia

TODI – L’incendio al Palazzo del Vignola 40 anni dopo. Una lettura ingegneristica della tragedia.
Il 25 aprile del 1982 un violento incendio devastò il Palazzo del Vignola ospitante in quel momento la Mostra dell’Antiquariato. L’edificio era affollato da decine di persone. Trentacinque di loro non riuscirono a salvarsi, perdendo la vita fra le fiamme.
Per ricordare quel tragico evento di quarant’anni fa, venerdì 29 aprile, presso la sala del Consiglio Comunale di Todi, si è tenuto un convegno dal titolo esplicativo: “Una lettura ingegneristica della tragedia”.


Sono intervenuti il professor Andrea Di Schino, presidente del Corso di Laurea in Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Perugia, l’ing. Lucia Bachini Consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Perugia, il direttore regionale dei Vigili del Fuoco ing. Francesco Notaro ed i comandanti dei Vigili del Fuoco di Perugia e Terni ingg. Francesco Orrù e Giancarlo Cuglietta.
Due tesi di laurea sull’argomento sono state presentate dai loro autori, due studenti ternani che si sono laureati lo scorso anno presso la sede di Terni di Ingegneria.
Si tratta di Elena Benedetta Pirozzi, autrice della tesi di laurea dal titolo: «Simulazione in ambiente FDS (Fire Dynamics Simulator) dell’incendio che ha interessato il Palazzo del Vignola in Todi il 25 aprile 1982 sulla base dei documenti contenuti nel fascicolo processuale», e di Massimiliano Proietti, autore della tesi di laurea dal titolo: «Modellazione in ambiente FDS – EVAC (Fire Dynamics Simulator – Evacuation mode) dell’esodo degli occupanti del Palazzo del Vignola in Todi durante l’incendio che lo ha interessato il 25 aprile 1982 a partire dagli atti del fascicolo processuale».


Relatore delle due tesi di laurea è stato l’ingegner David Rugeri, già professore a contratto di “Impianti Industriali” al corso ternano, che è intervenuto al convegno insieme al correlatore, l’ingegnere Vincenzo Cascioli.


Massimo Rocchi Bilancini, autore del libro “Brucia il Vignola”, ha introdotto e moderato i lavori.
“I risultati delle due tesi sviluppate sull’incendio del Palazzo del Vignola presso il Corso di Laurea in Ingegneria Industriale a Terni sono un chiaro esempio della qualità della scuola di ingegneria ternana e della validità ed attualità degli insegnamenti impartiti”, queste le parole del prof. Andrea Di Schino, Presidente del Corso di Laurea attivo presso la sede di Terni.


L’Ing. Lucia Bachini, intervenuta in qualità di Consigliere dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Perugia, patrocinatore dell’evento, ha posto l’attenzione dei presenti sul ruolo del professionista, in particolare del professionista antincendio, chiamato quale conoscitore della materia, sia sul piano normativo sia sul piano tecnico, sì ad individuare le adeguate misure di prevenzione e protezione contro il rischio di incendio, ma è chiamato altresì, necessariamente, a sensibilizzare, creando una coscienza del rischio, i committenti – e in generale tutte le persone che possono accedere in un luogo di svago o di lavoro – sull’importanza di adottare quelle misure di sicurezza utili a evitare che eventi come quello del Palazzo del Vignola possano ripetersi.


Toccante la testimonianza in chiusura di convegno di Ivano Gentili, vigile del fuoco ormai in pensione che intervenne al Vignola quarant’anni fa. Questo il suo accorato appello: “Mi rivolgo a voi ingegneri, vi prego fate di tutto affinché tragedie come questa non accadano più!”.

Related Articles

Back to top button