CronacaFatti del giorno

Il generale Figliuolo in visita nelle zone del sisma: “Entro settembre vaccinato l’80% degli italiani”

Il generale Francesco Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza covid, è tornato questa mattina in Umbria in occasione della campagna di vaccinazione a tappeto che sta coinvolgendo i comuni terremotati della Valnerina. Una campagna vaccinale – come ha avuto modo di sottolineare lo stesso generale – che è stata decisa di concerto qualche settimana fa con la Regione Umbria. La prima tappa della visita è stata a Cascia dove il generale è stato accolto dal sindaco Mario De Carolis, per poi spostarsi a Norcia.

“Queste popolazioni sono già sofferenti per le ferite del sisma 2016, con la pandemia hanno subito una ulteriore sofferenza – ha detto il commissario – Questo territorio va curato e rimarginato ed è quindi importante essere qui presenti”.

Il generale Figliuolo ha ricordato che la campagna vaccinale a tappeto “è stata possibile grazie a una grande sinergia tra la struttura commissariale, la Regione, i Comuni, le forze dell’ordine, la Croce Rossa, la Difesa e la Protezione civile”. “Un impegno corale che ha portato a questi risultato, il lavoro di squadra ha permesso il cambio di passo”, ha evidenziato Figliuolo.

La somministrazione della prima dose nella campagna vaccinale si concluderà domani, ma dal 6 luglio ì militari daranno avvio alla inoculazione delle seconde dosi. Si ricomincerà dai comuni più piccoli della Valnerina, per concludere a fine luglio con le somministrazioni a Cascia e Norcia.

Più in generale, parlando complessivamente della campagna di vaccinazione, il generale Figliuolo ha detto che a luglio verranno mantenute le 500mila dosi al giorno come giugno. Ci saranno a disposizione 2 milioni e 600 mila dosi di Astrazeneca per gli over 60 e 14 milioni e 600 mila dosi di vaccini Rna . L’obiettivo è di vaccinare l’80% della popolazione vaccinabile entro fine settembre.

Related Articles

Back to top button