Attualità

Il generale Tullio Del Sette: “I carabinieri vogliono rimanere nella storica caserma di Norcia”

I carabinieri “vogliono rimanere” nella storica caserma nel centro di Norcia. Lo ha detto il comandante dell’Arma, generale Tullio Del Sette, in visita oggi nelle zone terremotate. “Ho fatto un giro per tutte le nostre stazioni inagibili, dall’area del maceratese fino a Norcia – ha detto il generale – dove la caserma è ora inagibile. Già la terza volta in quasi 20 anni che deve essere ripristinata. E’ una bella caserma, storica nella quale siamo dall’ingresso in questa città e nella quale vogliamo certo rimanere. Stiamo organizzando le cose perché nelle prossime settimane i carabinieri possano rimanere qui a fare il loro servizio h 24 come sempre” .
Il generale d’armata ha voluto salutare e congratularsi personalmente con tutti i carabinieri che già dal 24 agosto scorso ed, in seguito, dalla più recente e disastrosa scossa simica sono impegnati senza sosta e senza risparmiarsi per aiutare la gente ancora presente a Norcia, Preci e Cascia.
Accompagnato dai vertici dell’Arma locale, erano presenti, tra l’altro, il comandante della legione Umbria generale di brigata Francesco Benedetto ed il Comandante Provinciale di Perugia, colonnello Cosimo Fiore, il comandante generale ha salutato tutti i militari del dispositivo dislocati nella zona ed appartenenti ai vari reparti dell’Arma; in particolare gli uomini dei Battaglioni Mobili arrivati in Umbria dai Reparti di Napoli, Roma e Firenze, nonché i militari dei Reparti Speciali tra cui quelli del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Perugia, attivi nella salvaguardia e nella custodia delle principali opere presenti nelle varie chiese distrutte dal sisma nonché quelli del Nucleo Antisofisticazione per le specifiche esigenze di carattere sanitario ed alimentare.
Un caloroso ed ideale abbraccio a tutti “i suoi uomini” dei reparti territoriali della Legione Umbria che si stanno prodigando in questi “luoghi devastati” per aiutare e soccorrere tutta la popolazione ed impiegati soprattutto in attività anti sciacallaggio a salvaguardia delle abitazioni abbandonate.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button