Cronaca

Foligno, i carabinieri arrestano operaio spacciatore: aveva cocaina e hashish

FOLIGNO – Operaio spacciatore viene arrestato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Foligno nell’ambito di un’operazione antidroga in collaborazione con i militari della Stazione di Bevagna. Si tratta di un quarantenne italiano  con numerosi precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio. Per i carabinieri è stato piuttosto difficile il monitoraggio del pusher che ha cambiato numerose volte domicilio nel territorio umbro.
I Ccarabinieri dell’aliquota operativa della Compagnia di Foligno hanno però avviato serrati pedinamenti e lunghi appostamenti riuscendo così a delineare legami affettivi e frequentazioni dello spacciatore. La profonda conoscenza del territorio dei militari della Stazione di Bevagna ha fatto il resto, consentendo di individuare il “nuovo” domicilio dello spacciatore. A quel punto è scattato il blitz in una zona periferica di Bevagna dove grazie all’opera di coordinamento ed alla sinergia tra il Norm e la locale Stazione, col supporto di “Agor”, unità cinofila antidroga del Gruppo della Guardia di Finanza di Perugia, i carabinieri sono intervenuti cogliendo il quarantenne in flagranza di reato. La perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire infatti circa 16 grammi di cocaina e 10 di hashish già suddivisa in dosi con il relativo materiale per il confezionamento . La droga avrebbe fruttato sulla piazza folignate circa 1700 euro.
Dopo la perquisizione l’uomo è stato accompagnato in caserma dove, al termine delle formalità di rito, è arrestato e posto ai domiciliari. All’esito del giudizio, l’arresto è stato convalidato e per l’operaio è stato disposto l’obbligo di presentazione in caserma una volta al giorno.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button