Attualità

Ex Merloni, Smacchi (Pd) mette in guardia: “Evitare le discriminazioni tra lavoratori”

“Bene l’estensione della mobilità per i lavoratori dell’ex Merloni ma bisognerebbe pensare anche a coloro che hanno perso gli ammortizzatori sociali”. Il richiamo viene dal consigliere regionale del Pd, Andrea Smacchi. “Valuto positivamente – dice Smacchi – l’impegno della Regione Umbria all’estensione della mobilità, fino al 31 dicembre, per i 200 lavoratori ex Merloni che hanno terminato ogni forma di ammortizzatore lo scorso 12 ottobre. In questa fase però è necessario che si tenga conto anche di chi ha terminato la mobilità lo scorso anno e di chi lo farà nel 2017, evitando di creare spiacevoli discriminazioni tra dipendenti”.
“Qualsiasi strumento utile a fornire una boccata d’ossigeno alla fascia appenninica è meritevole di interesse – continua Smacchi – e quindi anche la possibilità di estensione della mobilità per 200 lavoratori, grazie a 600mila euro di fondi regionali residui della cassa integrazione in deroga. Gli uffici sono impegnati in una verifica di fattibilità ma la strada imboccata è quella giusta. Sottolineo però – conclude Smacchi – la necessità di porre massima attenzione anche ai lavoratori già usciti dai circuiti produttivi, per evitare ingiuste distinzioni che potranno solo alimentare malumori e divisioni”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button