Cronaca

Evasione fiscale milionaria, la Finanza sequestra immobili a imprenditore ternano

TERNI – Maxi sequestro eseguito dai finanzieri della compagnia di Terni nei confronti di un imprenditore ternano, operante nel settore immobiliare, a cui è contestata una evasione fiscale milionaria.
Si tratta di un sequestro preventivo finalizzato alla confisca “per equivalente” disposto dal gip del tribunale di Terni, su richiesta della procura, volto ad assicurare il reale recupero di imposte illecitamente sottratte allo stato. Nello specifico le fiamme gialle ternane hanno sequestrato 9 immobili, per un valore complessivo di 2 milioni e 800 mila euro, importo pari all’evasione posta in essere nell’anno 2014 ed accertata a seguito di apposita verifica fiscale.
Il sequestro, secondo quanto spiegato dalla stessa guardia di finanza, può essere effettuato non soltanto sui beni ottenuti mediante le condotte illecite penalmente rilevanti sotto l’aspetto tributario, ma anche nella forma “per
equivalente”, ovvero cautelando beni di cui l’imprenditore abbia comunque la disponibilità, indipendentemente dall’essere gli stessi “frutti “ diretti delle condotte illegali.
L’operazione – spiegano ancora le fiamme gialle – oltre a confermare l’unicità della Guardia di Finanza quale organo di polizia giudiziaria con competenze specialistiche, si inserisce perfettamente nelle linee strategiche d’azione del Corpo, finalizzate ad aggredire i patrimoni indebitamente accumulati e a combattere il pericoloso fenomeno dell’evasione fiscale che, oltre a produrre considerevoli danni all’Erario, penalizza gli operatori del settore virtuosi, alterando la concorrenza tra imprese oneste.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button