Attualità

Epifania, l’Umbria si risveglia imbiancata e al gelo

L’Epifania ha portato sull’Umbria, come da previsione, neve e temperature rigide. I fiocchi che hanno interessato già dalla mattinata di ieri le zone della Valnerina colpite dal sisma e tutta la fascia appenninica, nel corso della giornata hanno fatto la loro comparsa anche a Perugia e in serata a Terni. Questa mattina dunque risveglio al gelo e sotto la neve per gran parte dell’Umbria anche se dal punto di vista della circolazione stradale non si registrano particolari problemi. In azione, sin dalle prime ore della mattina, i mezzi antighiaccio dell’Anas in particolare sui nuovi tracciati della statale Valdichienti e per Casacastalda. In tutta la Valnerina le strade principali sono tutte regolarmente transitabili.
Una decina di centimetri vengono segnalati nella zona di Norcia mentre a Castelluccio, dove la notte scorsa il termometro è sceso a meno 15 gradi, il manto bianco ha raggiunto il mezzo metro d’altezza. A presidiare la frazione completamente disabitata dopo il sisma ci sono gli alpini del quinto reggimento, di stanza a Vipiteno.
Qualche intervento è stato compiuto nella notte dai vigili del fuoco per auto in difficoltà nella zona di Marsciano. Anche nel Ternano qualche difficoltà ieri sera per gli automobilisti ma senza conseguenze di rilievo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button