CronacaFatti del giorno

Dissesto finanziario: sanzioni per 170mila euro per l’ex giunta comunale

Il giudice monocratico della corte dei conti ha condannato al pagamento di una sanzione complessiva di quasi 170 mila euro nove ex membri della giunta del Comune di Terni, in carica tra il 2014 e 2019, nell’ambito di un procedimento in cui la magistratura contabile contestava loro la corresponsabilità nel dissesto finanziario dell’ente, dichiarato nel marzo 2018.
   

Le sanzioni – calcolate in proporzione al compenso ed alla durata della carica di ciascun componente della Giunta – ammontano a 5.590 euro per l’allora sindaco Leopoldo Di Girolamo (che si era ridotto il compenso mensile a 559 euro lordi), a 40.996 euro per il vicesindaco Francesca Malafoglia, a 29.517 euro per l’assessore al Bilancio Vittorio Piacenti d’Ubaldi, a 16.397 euro ciascuno per gli assessori Stefano Bucari, Emilio Giacchetti e Tiziana De Angelis, a 14.759 per gli assessori Francesco Andreani, Daniela Tedeschi e Cristhia Falchetti Ballerani.

Il giudice ha rigettato la richiesta della procura di interdizione di 10 anni dai pubblici uffici per gli ex amministratori che potranno veder ridotta la sanzione pecuniaria del 30% se decidessero di versarla a favore del Comune entro 60 giorni.

Related Articles

Back to top button