AttualitàFatti del giorno

Covid, 97 posti di terapia intensiva occupati al 75%. Tesei: “A Spoleto ripristineremo tutti i servizi”

“Sono 93 i posti letto di terapia intensiva in Umbria, dieci dei quali a ieri sera ancora disponibili”. Lo ha detto la presidente della Regione Donatella Tesei nel corso di una conferenza stampa per fare il punto sull’emergenza Covid.
“I posti in intensiva – ha sottolineato la governatrice – sono in crescita secondo un processo modulare già predisposto. Siamo in grado di arrivare fino a 124”.

Riguardo all’impennata dei contagi, la presidente Tesei ha parlato di grande emergenza, e si è soffermata sul caso dell’ospedale di Spoleto, trasformato in ospedale covid. Una decisione che ha scatenato le proteste dei cittadini e del sindaco.

“Oggi incontrerò il sindaco de Augustinis- ha detto Tesei – sono convinta che Spoleto saprà aiutarci nella lotta al Covid”.

La presidente ha assicurato che si farà garante “che a fine emergenza tutti i servizi saranno ripristinati e rafforzati. I cittadini di Spoleto non devono temere nulla. Tutto tornerà alla normalità”.

Quanto al pronto soccorso, la governatrice ha spiegato che: “Quello di Foligno è già pronto ad accogliere anche le utenze di Spoleto e Valnerina, fermo restando che il Punto di primo intervento istituito a Spoleto potrà curare i codici bianchi, verdi e procedere alla stabilizzazione dei codici gialli, mentre abbiamo potenziato la convenzione per le ambulanze”.

“Alla fine dell’emergenza – ha ribadito Tesei – tutte le strutture torneranno alla loro funzione originaria”.

E in merito ai posti letto in Terapia Intensiva a disposizione delle strutture pubbliche dell’Umbria, il cui numero cresce giornalmente proprio perché organizzate attraverso moduli, la Regione specifica che ad oggi sono 97 le postazioni attive, di cui 39 riservate a malati Covid (occupate 31) e 58 generaliste (occupati 43), per un totale di 23 posti liberi. 

A questi si aggiungono i 27 posti in attivazione secondo il piano regionale che, come detto, prevede la modularità per l’allestimento e porterà l’offerta a 124 postazioni. I dati di partenza pre Covid vedevano l’Umbria dotata di 69 posti di Terapia Intensiva.
Ad oggi le postazione TI sono così divise: Perugia 23, Terni 31, Città di Castello 11, Branca-Gubbio  8, Foligno 13, Spoleto 6,  Orvieto 5.

Related Articles

Back to top button