Cronaca

Città di Castello, artigiano “arrotonda” con lo spaccio di marijuana: bloccato dai carabinieri

CITTA’ DI CASTELLO – Un artigiano di 57 anni è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia Città di Castello per detenzione ai fini spaccio di marijuana.
L’uomo è stato tradito dall’eccessivo ingiustificato nervosismo durante un banale controllo. Infatti, alcune sere fa gli uomini dell’Arma che stavano pattugliando il centro abitato hanno fermato l’auto su cui viaggiava. Il 57enne ha dato segni di evidente nervosismo. I militari hanno quindi perquisito l’auto dove hanno rinvenuto un primo involucro contenente una piccola quantità di marijuana nonché diverse buste di cellophane vuote.
La successiva perquisizione a casa dell’uomo ha consentito di recuperare oltre 400 grammi di marjuana e grammi 3 di hashish, nonché materiale vario per il confezionamento delle dosi.
Complessivamente, lo stupefacente rinvenuto sarebbe stato sufficiente a preparare oltre 1100 dosi, verosimilmente destinate ad essere cedute ai clienti dell’Alta valle del Tevere.
Al termine delle formalità di rito, il 57enne è stato posto ai domiciliari. Nel corso della successiva udienza di convalida e rito direttissimo, il tribunale di Perugia ha convalidato il provvedimento e ha condannato l’artigiano a un anno e sei mesi di reclusione.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button