AttualitàCronacaPolitica

Blitz in Comune a Terni: ecco chi sono gli indagati

TERNI – Ci sono i nomi dei due assessori della giunta Di Girolamo, Vittorio Piacenti d’Ubaldi e Stefano Bucari tra i 16 indagati nell’ambito dell’inchiesta, coordinata dalla procura di terni. Un’inchiesta che è partita un anno fa parte un anno dalla squadra mobile, del vice questore aggiunto Alfredo Luzi, successivamente affiancata dal nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza. Insieme ai due assessori sono indagati il dirigente del Comune di Terni, Renato Pierdonati, i funzionari comunali Federico NannurelliPaolo Neri, della direzione gestione e manutenzione patrimonio. E poi esponenti del mondo delle cooperative: Stefano Notari (presidente coop sociale Alis), Sandro Corsi (presidente coop sociale Actl), Carlo Andreucci (responsabile appalti e progettazione sociale sempre dell’ Actl, Antonio Sabatini (responsabile legale della società cooperativa Ultraservizi), Luca Ascani (coop sociale Gea), Gianluca Tomassi (presidente della coop sociale La Torre), Goffredo Maria Copparoni (Terni Reti), Nicola Cimadoro (coop Solco), Alessandro Marinucci (multiservizi Asso srl), Massimo Piacenti e Riccardo Fioriti (amministratore e presidente AllFoods).
I reati contestati sono di associazione a delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. A due indagati è stato notificato anche un avviso di garanzia per falso ideologico.
Nel corso della giornata sono state eseguite 30 perquisizioni a Palazzo Spada, negli uffici comunali di Corso del Popolo, presso le sedi delle cooperative. Perquisizioni anche a Ingente il materiale sequestrato tra documenti, pc, ipad, ora al vaglio degli inquirenti.
Nel mirino ci sarebbero gli appalti pubblici dati a cooperative di Terni. Si parla di verde pubblico, manutenzioni cimiteriali, e mense ma non solo esclusi altri ambiti.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button