AttualitàLibri - Poesia

Beatrice Masci e il cammino verso Compostela: alla Rousseau il suo libro

TERNI – “Finito il cammino inizia il viaggio. Il senso della fine del cammino di Santiago è la ripartenza”. Lo ha detto monsignor Piergiorgio Brodoloni, rettore del santuario diocesano della Madonna del Ponte, intervenendo martedì pomeriggio all’Accademia Rousseau alla presentazione del libro di Beatrice Masci “In cammino verso Compostela”, edito da MontaG. Monsignor Brodoloni, che ha curato anche la prefazione del libro, ha spiegato che l’autrice attraverso il cammino ha trovato la strada per ridare il colore alle cose.

“Non ho voluto scrivere il solito diario di bordo – ha raccontato Beatrice Masci, giornalista e scrittrice – ho voluto far parlare i piedi”. Sono i piedi i protagonisti del racconto. I piedi che “ragionano con la testa e muovono il cuore”, è stato detto durante la presentazione. Ne è uscito un racconto ironico e appassionato di un’esperienza che ha segnato la vita dell’autrice. “Un’esperienza – ha detto – che ho vissuto con il fisico, la testa, il cuore e lo spirito”.

L’incontro presieduto da Maria Luisa Astorri, direttrice dell’Accademia Rousseau, è stato un momento di conoscenza dell’autrice, della sua esperienza di pellegrina, ma anche un momento di riflessione sul senso della vita. Nel corso della serata è intervenuta anche Monia Miliacca che ha curato i disegni di questo e del precedente libro della Masci.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button