Attualità

Aman: passa il bilancio, nel 2017 un utile di oltre 33mila euro

AMELIA – La società Aman approva il bilancio 2017. L’esperienza maturata in quaranta anni di gestione di importanti impianti acquedottistici ha consentito all’Azienda, nata dalla trasformazione del Consorzio Intercomunale dell’Amerino, di poter rivestire un ruolo importante all’interno della SII in cui ha una partecipazione del 6%.

Il bilancio 2017 viene approvato all’unanimità dai Soci (Comune di Amelia, Comune di Giove, Comune di Guardea, Comune di Alviano, Comune di Attigliano, Comune di Montecchio) con un utile di esercizio ante imposte pari ad € 33.680,00.

Il 2017 è stato un anno particolarmente complesso per Aman che ha dovuto affrontare la crisi idrica, le problematiche delle temperature particolarmente fredde nel periodo invernale e un rinnovo del 10% delle forza lavoro, oltre il nuovo regolamento sulla qualità dell’acqua.
L’Azienda ha intrapreso un percorso di ammodernamento dei processi (protocollo, GDPR, gestione documentale) e ha potenziato il sistema di gare e appalti ottenendo ottimi risultati di riduzione costi in tutte le componenti strategiche, sia per i materiali che per i servizi.
Aman ha inoltre aderito al tema strategico di trasformazione dei processi/prodotti nel totale rispetto dell’ambiente e ha iniziato la sostituzione di prodotti/mezzi ecosostenibili. La derattizzazione è un eccellente “Caso di successo”. I topi vengono allontanati da impianti e serbatoi con prodotti ecologici con evidente risultato di rispetto per gli animali e l’ambiente del territorio.

Il modello di gestione adottato si può tradurre in questa visione:
“Un dipendente consapevole e gratificato può rendere un buon servizio ai clienti e al mondo esterno all’Azienda dove lavora”.
Partendo da questo assunto l’azienda si è prefissa l’obiettivo di valorizzare le risorse umane attraverso un diretto coinvolgimento in tutti i processi decisionali aziendali, anche attraverso un importante piano formativo.

Aman si propone al futuro 2018/2019 con l’obiettivo di realizzare un nuovo centro operativo a Fornole ecocompatibile e autonomo nella generazione elettrica. Questo risponderà – nelle intenzioni dell’azienda – a tre importanti requisiti: minori costi di gestione, compatibilità ambientale, spazi e strumenti più moderni ed efficienti per il personale.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button