Attualità

Stato di agitazione al Briccialdi, senza convenzione istituto a rischio [Il video]

TERNI – Il Briccialdi lancia il grido d’allarme prima della chiusura dell’anno accademico. La convenzione con il Comune non si sblocca e l’istituto musicale rischia la chiusura. Un triplice appello quello lanciato dal nuovo direttore dell’istituto Marco Gatti: al senso di responsabilità dell’amministrazione comunale; a studenti e insegnanti perché facciano squadra uniti e compatti, continuando a mettere impegno e passione in quello che fanno talvolta con sacrificio; ai genitori “perché – ha detto Gatti – affidandoci i propri figli dimostrano fiducia in questa istituzione”. Il tavolo tecnico in Comune è fermo da luglio ma senza la convenzione ora sono a rischio anche gli aiuti (“La fondazione Carit – è stato detto – è pronta a dare il suo sostegno ma serve la convenzione) così come la stessa sopravvivenza dell’istituto. Il personale che ha proclamato lo stato di agitazione è in assemblea permanente ma le lezioni vengono garantite regolarmente. Per mercoledì, data in cui si riunirà la giunta comunale, ultima data utile per la pre-adozione della convenzione – che poi comunque dovrebbe andare in commissione e approvare in consiglio comunale – si valutando altre iniziative da intraprendere. Non è escluso – come suggerito da qualcuno – anche un flash mob degli studenti sotto Palazzo Spada.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button