Cronaca

Aggredisce i poliziotti intervenuti su una richiesta d’aiuto della moglie, arrestato

TERNI – Si sarebbe scagliato con inaudita violenza contro gli agenti della squadra volante appena
intervenuti la notte di mercoledì scorso presso la sua abitazione, dove la giovane moglie, sua connazionale, aveva segnalato al numero d’emergenza di essersi chiusa in casa insieme alla figlioletta di 3 anni mentre lui, in stato di alterazione psicofisica per abuso di sostanze alcoliche, stava tentando di entrare in casa forzando una persiana.

Alla vista degli agenti nella sua abitazione, l’uomo li aveva spintonati, ingiuriati in lingua italiana ed araba, ed aveva ustionato uno di essi spegnendogli una sigaretta sul collo. Era stato immediatamente allontanato dall’altro ma lo aveva ferito ad un braccio.

Non essendo stato possibile per ragioni di sicurezza l’utilizzo del taser, l’uomo era stato prontamente immobilizzato ed ammanettato dagli agenti e, una volta salito nell’autovettura della polizia, aveva continuato ad agitarsi scalciando contro le portiere ed i finestrini.

In stato di arresto, l’uomo aveva richiesto le cure mediche ma, trasportato al pronto soccorso con un’ambulanza del 118, non si era mostrato collaborativo con il personale medico, continuando ad agitarsi e a proferire insulti anche nei loro confronti.

Era stato dimesso con diagnosi di stato di agitazione psicomotoria, e ai due agenti erano state riscontrate lesioni personali giudicate guaribili in due giorni.

Comparso davanti al tribunale per la convalida dell’arresto per resistenza e lesioni pluriaggravate a pubblici ufficiali, con recidiva reiterata infraquinquennale, il Tribunale di Terni, valutata anche la sua pericolosità desumibile dall’elevata ed allarmante aggressività con la quale aveva colpito gli agenti intervenuti, anche alla presenza della figlia minore che già aveva assistito a condotte violente da egli poste in essere prima del loro arrivo, ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere.
L’uomo è stato quindi condotto nel carcere di Sabbione.

Related Articles

Back to top button