AttualitàFatti del giorno

Edilizia residenziale: incontro tra Regione e sindacati, un nuovo progetto per eliminare le distorsioni dell’applicazione dell’Isee

L’assessore regionale alle politiche della casa, Enrico Melasecche, ha incontrato i rappresentanti delle sigle sindacali degli inquilini (SUNIA, SICET, UNIAT) per ascoltare le esigenze degli affittuari ATER ed affrontare i problemi connessi all’applicazione del Regolamento Regionale n. 7/2019, sui canoni degli alloggi ERS, approvato dalla precedente Giunta Marini-Paparelli. “Nonostante l’introduzione per il secondo anno consecutivo di una misura calmieratrice della variazione massima del canone del 10% annuo, operata dalla Giunta Tesei – ha affermato l’assessore -, sono stati evidenziati anche altri problemi oltre alla prospettiva tendenzialmente sperequativa quando la stessa legge dovesse entrare a regime una volta concluso il periodo attuale di sperimentazione controllata.  La giunta aveva chiesto agli uffici tecnici dell’Assessorato e dell’ATER alcune ipotesi alternative e di miglioramento da sottoporre al confrontare con le organizzazioni sindacali. L’incontro è stato molto utile, in quanto ha consentito alle stesse sigle sindacali presenti di sottolineare numerosi casi di ingiustizia derivanti dall’applicazione nuda e cruda dell’ISEE. Si è aperto un proficuo dibattito nel quale gli uffici regionali, unitamente ad Ater, presente all’incontro con il presidente ed il direttore, hanno proposto di elaborare diverse soluzioni, che saranno oggetto di approfondimento, volte al superamento delle criticità esposte, con la finalità di garantire una casa ai più bisognosi con canoni di affitto equi. Il tutto anche al fine di consentire la sostenibilità dei bilanci dell’Ater così da garantire le necessarie manutenzioni agli immobili ed il loro miglioramento qualitativo anche dal punto di vista energetico, con vantaggi ambientali ed economici per gli affittuari. Il confronto – ha proseguito Melasecche – si è poi esteso anche alle assegnazioni degli alloggi ERS, in particolare alla gestione della fase transitoria in attesa dell’entrata in vigore delle disposizioni attuative della recente Legge Regionale n. 15/2021.  Il regolamento previsto0 dalla Legge è in corso di elaborazione e molto presto la proposta della giunta arriverà sul tavolo della Commissione dell’Assemblea regionale per i necessari approfondimenti. La criticità maggiore evidenziata – ha concluso Melasecche – è stata quella di garantire, nelle more delle nuove disposizioni regolamentari, la continuità delle assegnazioni degli alloggi disponibili a condizione di soddisfare innanzitutto le esigenze abitative emergenziali. Tutto ciò in attesa che si completino i circa 600 nuovi alloggi che, con il prossimo bando, verranno posti a disposizione dei comuni dall’ATER per soddisfare le richieste di coloro che da anni attendono una risposta”.

Il tavolo di confronto con i sindacati verrà riconvocato appena saranno disponibili le prime proposte di eliminazione delle distorsioni dell’applicazione esclusiva dell’ISEE e si potrà dunque impostare un nuovo meccanismo originale che tenga conto delle esigenze da tutti manifestate. 

Related Articles

Back to top button