Cronaca

Violenta e picchia una prostituta, ne rapina un’altra: arrestato un cuoco

PERUGIA – Avrebbe violentato e rapinato una prostituta di vent’anni con la quale si era appartato nei dintorni di Perugia. Avrebbe anche picchiato e rapinato una seconda prostituta. A finire in manette è stato un cuoco italiano di 44 anni, arrestato dalla squadra mobile al termine di una indagine lampo. A incastrarlo sarebbe stato un tatuaggio sul collo postato in una foto sul profilo facebook dell’uomo.

Tutto è accaduto la notte scorsa quando una ragazza di 20 anni si è presentata al pronto soccorso dicendo di essere stata violentata. La volante giunta sul posto ha appurat che la vittima, mentre era dedita alla prostituzione su strada in un quartiere periferico, era stata avvicinata da uno sconosciuto, che, fingendosi uno dei normali clienti, dopo essersi appartato con lei in un luogo isolato, l’aveva violentata, picchiata e rapinata del denaro.

Poco dopo, mentre gli agenti avviavano le prime indagini, con l’aiuto degli investigatori della squadra mobile, al 113 arriva una seconda telefonata dalla stessa zona ove una seconda prostituta, una ventenne, dopo essere stata avvicinata da un cliente che richiedeva una prestazione sessuale, è stata a sua volta rapinata del denaro dopo essere stata colpita dall’uomo con violenza con uno schiaffo.

Esaminando le auto nelle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza, gli agenti avevano infatti individuato i possibili sospettati risalendo poi al cuoco, incastrato dal tatuaggio.

Messo alle strette, l’uomo ha ammesso “almeno in parte” i fatti dei quali è accusato. Ora è in carcere a Capanne, in stato di fermo, con le accuse di rapina aggravata e violenza sessuale.

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close