AttualitàFatti del giorno

Covid, il vescovo di Terni sospende le messe nei cimiteri, le riunioni e le attività di oratorio

TERNI -Il vescovo di Terni sospende riunioni e attività di oratorio vista la diffusione del coronavirus e in linea con l’ordinanza della presidente della Regione. Monsignor vescovo Giuseppe Piemontese oggi ha preso la decisione di “sospendere, da ora e fino al 14 novembre 2020, tutte quelle attività che prevedono riunioni affollate in presenza, al chiuso e all’aperto, in tutte le parrocchie della diocesi e precisamente:

–  le attività oratoriali di carattere sociale, ludico, sportivo e aggregativo;

–  gli incontri o le riunioni di gruppi, movimenti e associazioni;

– le celebrazioni delle sante messe ai cimiteri di tutti i luoghi della diocesi in occasione della commemorazione dei defunti (a motivo degli inevitabili assembramenti che si creerebbero)”.

Il 1 e 2 novembre, i sacerdoti dopo le messe celebrate nelle rispettive chiese parrocchiali, potranno recarsi da soli al cimitero a benedire le tombe.

Le celebrazioni in chiesa delle messe, dei sacramenti e delle altre funzioni religiose, nei giorni feriali e festivi, continueranno nel rispetto del distanziamento e delle indicazioni dei protocolli di contrasto alla pandemia Covid19.

Possono continuare le attività di catechismo, sempre nel rispetto delle disposizioni anti Covid19.

Viene sospesa la Scuola diocesana di formazione teologico- pastorale ed è rinviata a data da destinarsi la lectio magistralis di Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, già in programma il 26 ottobre.

“Esprimiamo – si legge in una nota della Curia – la fiducia che queste disposizioni, se correttamente seguite, possano contribuire a ridurre la diffusione della pandemia”.

Related Articles

Back to top button