Sport

Circolo della Scherma Terni: a Cascia al via i test-event di sciabola

Nuova importante iniziativa per tornare in pedana a febbraio : i test-event “Pronti, A Voi” per cadetti,  giovani e paralimpici. 

Il progetto prevede l’organizzazione di alcune gare a numero chiuso,  che sono delle vere e proprie simulazioni che non attribuiranno punteggio ai partecipanti e alle società e non avranno alcun valore selettivo, ma saranno importanti per il calendario delle prossime manifestazioni della Federazione Italiana Scherma. 

L’appuntamento è dal 5 all’8 febbraio a Cascia  presso l’ Hotel Roccaporena  e riguarderà la specialità della Sciabola . 

Per la scelta della destinazione, il delegato regionale Federscherma UmbriaGiovanni Marella, tiene a precisare che il nuovo calendario degli eventi parte proprio dall’Umbria, regione che ha visto negli ultimi anni grandi manifestazioni sportive riguardanti la scherma. 

Il protocollo si svolgerà  secondo le norme della federazione che sono le linee guida stilate dal Comitato Tecnico Scientifico in collaborazione con il dipartimento dello Sport della Presidenza del Consiglio e del Coni. 

Sarà quindi rigorosamente rispettato il regolamento di accesso che prevede test antigenico 48 ore prima dell’arrivo a Cascia agli atleti e agli addetti ai lavori (maestri ecc) . Una volta sul luogo dell’evento il test antigenico sarà ripetuto

Per il Circolo Scherma Terni gli atleti candidati sono per la categoria Cadetti : Ginevra Testasecca, Chiara Piccioni e Giuseppe Catapano

Per i giovani : Emma Guarino e Niccolò Moriconi. 

L’iniziativa della Federazione Italiana Scherma a cui aderisce il Circolo Scherma Terni ha il fine di testare in maniera più semplice e diretta le procedure del protocollo federale per avere riscontri finalizzati all’ apporto di migliorie o modifiche per l’avvio dell’attività agonistica nazionale

Ancora una volta quindi – fa sapere il Circolo – si prospetta un pieno ritorno in pedana, con l’attenzione a tutte le normative di contrasto vigenti riguardo alla pandemia da covid 19, nonostante il posticipo delle competizioni regionali e nazionali di Scherma Olimpica e Paralimpica previste nei mesi di gennaio e febbraio. 

Related Articles

Back to top button